Dweykh riassumerà l’incarico domenica.

Ramallah – Maan. Il presidente del Consiglio legislativo palestinese ‘Aziz Dwayk ha dichiarato oggi che riassumerà il suo incarico domenica, nonostante il messaggio di un suo concorrente politico che gli ha chiesto di rinunciare.

Al contrario, come ha dichiarato lo stesso Dwayk, sono già stati spediti inviti a personalità politiche palestinesi, arabe ed europee, così come a membri del Clp di tutti i partiti politici, in occasione della cerimonia di riapertura delle camere del Consiglio a Ramallah, che sono di fatto chiuse da tre anni.

Fonti del Clp avevano originariamente annunciato la riapertura per la data di oggi, ma Dwayk ha scelto di rinviarla di quattro giorni dopo un accordo con tutti i blocchi parlamentari, al fine di evitare tensioni politiche.

“Vogliamo riattivare il Clp – ha affermato l’ex prigioniero politico – perché abbiamo intenzione di unire il popolo palestinese e ricucire lo scisma tra le fazioni rivali. Vogliamo anche fare del nostro meglio per superare tutti gli ostacoli che possono impedire l’unità nazionale”.

L’annuncio di Dwayk giunge pochi giorni dopo le dichiarazioni del segretario generale dello stesso Consiglio legislativo, Ibrahim Khreysha, che sostiene che l’incarico del collega sarebbe scaduto durante la sua prigionia.

Dopo tre anni di arresto da parte dell’esercito israeliano, Dwayk venne rilasciato il mese scorso; da allora, il suo avvocato – nato a Hebron – si è fatto sostenitore dell’unità politica palestinese.

“Dwayk non può tenere alcun discorso o commento ufficiale in qualità di presidente del Clp”, ha dichiarato testualmente Khreysha ieri ai giornalisti. Secondo lui, infatti, la carica di quest’ultimo sarebbe terminata un anno dopo la sua assunzione, e cioè nel marzo 2007.

Il presidente Mahmud ‘Abbas, dopo avergli prolungato l’incarico per altri due mesi su richiesta di Hamas, convocò il Consiglio per eleggere un nuovo presidente, ma il blocco per il Cambiamento e la riforma, guidato dallo stesso Hamas, boicottò la seduta. Per questo motivo, secondo Khreysha, l’incarico di Dwayk non sarebbe più valido.

Il Clp, da parte sua, ha conosciuto una situazione di paralisi da quando Israele ha arrestato e imprigionato decine di parlamentari a partire dal 2006, in risposta alla cattura del soldato israeliano Gilad Shalit da parte dei guerriglieri palestinesi di Gaza. Il controllo della Striscia da parte di Hamas e la conseguente conquista del potere in Cisgiordania da parte di Fatah hanno quindi debilitato ulteriormente l’organo legislativo, che fino a oggi ha visto le opposte fazioni ingaggiate in procedure e discussioni politiche apparentemente interminabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.