Elezioni palestinesi: si riuniscono i comitati di Gaza e Ramallah

Ramallah/Gaza – Agenzie, InfoPal. Si è svolta in video conferenza tra Ramallah e Gaza la prima riunione del Comitato centrale elettorale formato nell'ambito dell'accordo di riconciliazione nazionale e istituito dal presidente dell'Autorità palestinese (Anp), Mahmoud 'Abbas, per decreto presidenziale.

Rami Hamdulillah, segretario generale del Comitato, ha tenuto un discorso di apertura e di ringraziamento, ponendo costantemente l'enfasi sulla supremazia del principio di legalità, su indipendenza e imparzialità.
Il Comitato è presieduto da Hanna Nasser.

Entro poche settimane, il Comitato avrà una sede ufficiale anche nella Striscia di Gaza, dove presto dovrebbe recarsi in visita una delegazione da Ramallah.

Nell'incontro di ieri, si è valutata la riforma del Comitato elettorale, si sono poste le basi tecniche per l'organizzazione della prossima riunione, alla presenza di tutti i membri e con la presidenza di 'Abbas.

Nella stessa giornata a Gaza, si incontravano i membri delle varie fazioni palestinesi, coloro che formano il Comitato inter-partitico, anche questo organo era stato costituito con la riconciliazione palestinese.

E' il Comitato per le libertà pubbliche che dovrà affrontare singolarmente le seguenti questioni: detenzioni politiche, riapertura di istituzioni e rappresentanze, libertà di movimento, emissione dei titoli di viaggio, libertà d'espressione politica.

Lo stesso Comitato si era incontrato ben due volte in Cisgiordania durante la scorsa settimana.

Ma mentre sul fronte interno palestinese cominiciano a farsi vedere i primi effetti dell'accordo di riconciliazione, parallelamente esiste una politica che si muove in direzione opposta alla volontà di unità nazionale, emersa con il processo di riconciliazione.

Sa'eb 'Erakaat, esponente dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp), a capo dei negoziati con Israele, incontrerà in Giordania l'inviato israeliano.

“Discuteremo di processo di pace”, ma aggiunge: “nessun ritorno ai negoziati nell'incontro di martedì. (…) Sono fasi preparatorie a un eventuale ritorno a colloqui e negoziati, previo stop di Israele alla colonizzazione della terra palestinese. A Israele chiederemo anche il riconoscimento dello Stato palestinese sui confini occupati nel 1967”.

A nome di Hamas, Sami Abu Zuhri, portavoce del movimento, chiede all'Anp di boicottare qualunque occasione di contatto con Israele, invitando i responsabili politici di Ramallah a depennare l'incontro ampiamente pubblicizzato. 

Agenzie:

Ma'an

PressTv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.