Elicotteri israeliani hanno bombardato alcune zone del campo profughi di Jabaliya.

Le forze di occupazione israeliane hanno bombardato l’area a est del campo profughi di Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza, uccidendo un combattente palestinese.
I Comitati per la Resistenza popolare (PRC) hanno comunicato che un elicottero israeliano ha attaccato l’area a est del campo profughi di Jabaliya uccidendo uno dei membri delle Brigate An-Nasser Salah Addin, Fuad Marouf, di 22 anni.

Fonti della sicurezza palestinese hanno dichiarato che elicotteri israeliani hanno sganciato 4 razzi contro un gruppo armato e hanno ucciso un militante. E hanno aggiunto che i tank israeliani hanno bombardato tutta l’area.

In un comunicato stampa, diramato questa mattina, le Brigate hanno spiegato che si è svolto uno scontro armato tra i loro membri e una pattuglia israeliana, e che un soldato israeliano è rimasto ucciso e cinque altri feriti.

Nel comunicato si dice anche che un combattente palestinese è stato ucciso e altri feriti.

Sempre questa mattina, le Brigate Al-Qassam, ala militare di Hamas, hanno diramato un comunicato in cui affermavano che un membro della loro formazioane si è scontrato con una unità speciale israeliana che stava cercando di infiltrarsi nella Striscia di Gaza, costringendola a ritirarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.