Embargo sulla Striscia di Gaza: i prodotti israeliani concorrono con quelli egiziani introdotti dai tunnel

Gaza – InfoPal. Le merci israeliane che entrano nella Strisca di Gaza attraverso il valico di Kerem Shalom (Abu Salem) competono con quelle che – ad un alto costo – provengono dai tunnel al confine con l'Egitto.

Dopo l'assalto alla Freedom Flotilla, la missione umanitaria internazionale che si era chiusa con l'assalto e gli assassinii da parte dei commando israeliani, si era registrata una pressione internazionale.

Negli ultimi tre mesi Israele aveva allentato parzialmente il blocco, permettendo a qualche prodotto in più di entrare a Gaza.

Ad oggi, materiali da costruzione, quella destinati alla produzione, beni di prima necessità e migliaia di altri prodotti, restano proibiti con la giustificazione del “rischio di una loro conversione in armi o esplosivi' da parte della resistenza palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.