Ereiqat: se Netanyahu nega il principio dei ‘due stati’, le trattative non vanno avanti

Ramallah – Infopal. Il dottor Saeb ‘Ereiqat, presidente della commissione per le trattative dell’OLP, ha dichiarato oggi che rifiutare il principio dei due stati e degli accordi firmati – come ha fatto  Netanyahu – e proseguire le attività di colonizzazione significa “non voler portare a termine le trattative di pace”.

‘Ereiqat, durante il suo incontro con il console belga Leo Peeters, ha sottolineato con forza la necessità che il governo americano, l’Unione Europea, la Russia e le Nazioni Unite trattino coln i governo di Netanyahu allo stesso modo in cui trattano con quello palestinese.

Ha poi aggiunto che lo stesso presidente dell’Anp, Mahmud Abbas, ha confermato ai membri del Quartetto la richiesta di obbligare il governo israeliano a rispettare gli impegni, in particolare il blocco delle attività coloniali e delle demolizioni delle case, la fine dell’assedio imposto sulla Cisgiordania, l’approvazione degli accordi firmati e il già citato principio dei due stati. Tutto questo, per dare un’opportunità alla pace.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.