Esecuzioni mirate: le forze di occupazione israeliane sparano alla testa di un leader delle Brigate del Martire Abu Ammar.

Esecuzioni mirate: ieri, Forze speciale israeliane hanno ucciso Mohammad Hisham Mari, 19 anni, capo delle Brigate del Martire Abu Ammar, nel villaggio di Kafr Dan, a ovest di Jenin.

Gli hanno sparato mentre camminava nella strada di fronte alla salita dove erano posizionate.

Le Brigate Al-Aqsa si erano opposte alla formazione del nuovo gruppo sostenendo di essere contrarie "all’apparizione di qualsiasi formazione militare al di fuori del suo ambiente" e avevano aggiunto che "qualsiasi formazione a nome di Fatah fuori dal suo ambiente sarà perseguitata".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.