Esercito israeliano consegna ordini di blocco dei lavori per nove strutture palestinesi nel villaggio di At-Tuwani.

Esercito israeliano consegna ordini di blocco dei lavori per nove strutture palestinesi nel villaggio di At-Tuwani
Durante l'azione nonviolenta di protesta un bambino palestinese è stato colpito ed un adulto arrestato.

20 luglio 2009 // At-Tuwani, Cisgiordania – Territori Palestinesi Occupati

Nel pomeriggio del 20 luglio, ufficiali del DCO (Israeli District
Coordinating Office) hanno consegnato ordini di blocco dei lavori per
nove strutture palestinesi nei dintorni del villaggio di At-Tuwani. Gli
ordini si riferiscono a sette nuove case, una grotta ed una cisterna. In
genere l'esercito israeliano consegna ordini di blocco dei lavori prima
che venga emesso un ordine di demolizione, dopodiché l'esercito
israeliano procede alla demolizione. Durante la consegna degli ordini
militari, i palestinesi del villaggio – adulti e bambini – si sono
radunati attorno alle strutture per protestare. Uno dei palestinesi
presenti ha ammonito i soldati chiedendo loro di consegnare ordine di
demolizione agli edifici illegali dell'avamposto di Havat Ma'on, che è
in continua espansione.

Nel frattempo, i bambini palestinesi hanno circondato ciascuna casa e
hanno iniziato a cantare ad alta voce, nel tentativo di rendere più
difficile al DCO la consegna degli ordini militari e la comunicazione
via radio. In più, i palestinesi si sono seduti per protesta di fronte
ai soldati e hanno iniziato a pregare sulla loro terra.

Durante la consegna degli ordini di blocco dei lavori, un ufficiale del
DCO ha colpito un bambino palestinesi e un soldato ha trascinato per
terra un uomo. La polizia israeliana ha inoltre arrestato un palestinese
presente durante l'azione di protesta con l'accusa di aver “minacciato”
i soldati ed è stato quindi condotto alla stazione di polizia di Kyriat
Arba.

Una delle strutture interessate dagli ordini militari era già stata
danneggiata nella notte del 16 luglio scorso. I palestinesi sospettano
che i responsabili del danneggiamento siano stati i coloni israeliani
dell'insediamento di Ma'on o dell'avamposto di Havat Ma'on ed hanno
quindi ricostruito la casa il giorno successivo.

Nonostante il tentativo dei coloni e dell'esercito israeliani di
scoraggiare la crescita del villaggio di At-Tuwani, i palestinesi
rimangono convinti nell'affermare il proprio diritto a costruire ed
svilupparsi sulle proprie terre.

Foto e video dell'azione disponibili ai seguenti url:
Foto: http://snipurl.com/npjih
Video: http://snipurl.com/npjj9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.