Esercito israeliano devasta terra palestinese a Salfit

Imemc. I bulldozer dell'esercito israeliano hanno divelto terreni coltivati appartenenti a fattorie palestinesi residenti a Mas-ha (Salfit). I soldati hanno anche demolito delle stalle.

Uno dei residenti, Hani Amer, racconta che l'esercito ha estirpato circa 100 alberi di ulivo di sua proprietà per costruire parte dell'illegale Muro di separazione.
Israele intende espandere l'insediamento illegale di Ornit, costruito su terre di proprietà dei palestinesi dei villaggi di Mas-Ha e 'Azzoun Atma.

“Non ho ricevuto alcun avviso, sono rimasto sorpreso quando ho visto i bulldozer che sradicavano i miei alberi, – riferisce Amer – la terra su cui Israele ha messo gli occhi sono centinaia di ettari di proprietà dei residenti di Mas-ha e Azzoun Atma”.

Inoltre, i soldati hanno demolito le stalle e i capannoni di proprietà di palestinesi residenti nel nord della Cisgiordania occupata. I bulldozer dell'esercito hanno anche demolito stalle e strutture residenziali nelle aree di al-Himma e Kardala.

A questa notizia si aggiunge quella dei soldati che hanno aperto il fuoco nelle aree di Juhour ad-Deik, Gaza. Non si hanno notizie di feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.