Estremisti ebrei frantumano bottiglia di vino nella moschea di Al-Aqsa

Gerusalemme – Ma'an.  Testimoni oculari hanno comunicato che, ieri mattina, una bottiglia di vino rosso è stata frantumata sul pavimento della moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme, da alcuni “estremisti ebrei”, infiltratisi nel complesso.

L’alcool è proibito dall’islam e portarlo con sé in un luogo sacro islamico è considerato una dissacrazione.

L’incidente è stato reso pubblico dall’Al-Aqsa Foundation for Heritage and Islamic Endowments. I funzionari del Waqf hanno riferito a Wafa, l’agenzia stampa dell’Autorità palestinese, che il gruppo di visitatori ebrei “stava bevendo vino e rompendo le bottiglie vuote sul pavimento per celebrare la festa ebraica di Shavout”.

Alcuni funzionari della Fondazione hanno dichiarato che il gruppo ebraico è entrato nel complesso attraverso il cancello di Magharbe, sotto la protezione della polizia israeliana.

Secondo la relazione di Wafa, la polizia israeliana non è intervenuta se non per separare il gruppo ebraico dai fedeli musulmani, infuriati per la violazione della legge religiosa.

In base al comunicato della Fondazione, le guardie della moschea e le forze israeliane sono state richiamate nella zona quando è avvenuto l'incidente.

La moschea di Al-Aqsa è il terzo luogo sacro dell'Islam. Gli ebrei ritengono che il muro di contenimento occidentale della moschea sia stato, un tempo, il muro del Secondo Tempio. I quartieri che una volta si trovavano vicino al muro sono stati demoliti nel 1967, per creare una grande zona di preghiera accanto al muro e i gruppi ebraici spesso richiedono di entrare in Ash-Sharif – il Nobile Santuario – in cui si trova la moschea, per venerare quello che si presume essere il Monte del Tempio.

Martedì, il parlamentare israeliano Michael Ben-Ari, del partito di destra Unione Nazionale, ha visitato la moschea con un gruppo di coloni israeliani.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.