Estremisti ebrei si infiltrano nella moschea di Al-Aqsa

Gerusalemme Occupata – Pal.info.   Martedì, alcuni estremisti ebrei si sono infiltrati nella moschea di Al-Aqsa da sud e hanno girato per le piazze dei luoghi sacri, sotto il controllo delle forze di sicurezza israeliane.

Alcune fonti hanno riferito che gruppi di coloni ebrei sono entrati nell’area di Harash, nei pressi del Lion's Gate, della sezione di preghiera di Marwani, mentre la polizia israeliana accerchiava i fedeli musulmani, minacciando di arrestare chiunque avesse gridato o pronunciato le parole 'Allahu Akbar' in presenza degli ebrei.

Numerose associazioni ebraiche hanno chiesto agli ebrei di infiltrarsi nella moschea di Al-Aqsa per celebrare la festa ebraica di Shavuot, che quest’anno coincide con il 44° anniversario dell’occupazione israeliana della moschea di Al-Aqsa, di Gerusalemme Est, e della West Bank.

Separatamente, un sondaggio promosso dal Centro gerosolimitano per gli Affari pubblici mostra che il 77% degli israeliani è contrario al ritorno ai confini del 1967, anche se ciò conducesse ad accordi di pace con gli stati arabi.

Il sondaggio indica, inoltre, che gli israeliani sono contrari anche al trasferimento della moschea di Al-Aqsa sotto il controllo palestinese e che l’82 per cento considera la sicurezza più importante di qualsiasi accordo di pace con i palestinesi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.