Fallita la mediazione del Qatar tra presidenza e governo palestinesi.

E’ fallito il tentativo di mediazione promosso dal Qatar per appianare le divergenze tra la presidenza palestinese e il governo, per raggiungere un accordo su una piattaforma politica e porre fine al boicottaggio imposto al popolo palestinese. 

Durante una conferenza stampa a Gaza, il ministro degli Esteri del Qatar, Hamad Ben Jasem At-Thani, giunto ieri in visita nella Striscia, ha dichiarato che "ci sono ostacoli che necessitano di discussione per essere resi accettabili dalla comunità internazionale. In particolare per ciò che riguarda gli accordi siglati con Israele e il riconoscimento dello stato israeliano, oltre all’accettazione di uno stato palestinese confinante".

Il ministro qatariota ha lasciato la Striscia di Gaza dopo cinque ore di colloqui con il presidente Abbas. 

Il portavoce di Fatah nella Striscia di Gaza, Abdul Hakim Awad, ha dichiarato che l’intervento del Qatar "è un passo importante che non deve essere ignorato". Sulla stessa linea di ottimismo si colloca il capo del blocco di Fatah nel Consiglio Legislativo Palestinese, Azzam Al-Ahmad.

Salah Bardawil, capo del blocco di Hamas, ha dichiarato che spera che "gli sforzi del Qatar abbiano successo nell’accorciare le distanze". E ha aggiunto che la strada è formare un governo di unità nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.