Fallita la prima riunione di dialogo interpalestinese al Cairo, Fatah: arresti politici parte degli impegni dell’Olp.


Gaza. Hamas ha confermato il fallimento della prima riunione di dialogo interpalestinese al Cairo, attribuendo tale arresto alla rigidità di Fatah, che non avrebbe collaborato per mettere fine alla questione degli arresti politici.

Sami Abu Zuhri, portavoce del movimento di resistenza islamica ha dichiarato ieri a Palestine-info: “La prima riunione tra le parti si è conclusa senza raggiungere nulla, a causa del rifiuto di Fatah a porre fine agli arresti politici”.

Abu Zuhri ha sottolineato che tale rifiuto ha fatto fallire l’incontro e che il mancato raggiungimento di un accordo per chiudere la questione degli arresti politici “avrà un impatto negativo sul percorso di riconciliazione nazionale”.

Il capo della delegazione di Fatah ha sorpreso tutti i partecipanti, infatti, affermando che “gli arresti politici sono parte integrante degli impegni dell’Olp. Tali arresti proseguiranno, anche se verrà raggiunto un accordo”. 

E' prevista una seconda mini-riunione per tentare di risolvere lo stallo nei negoziati tra Fatah e Hamas, ma le possibilità di un esito positivo sono molto remote: l'Anp di Ramallah è impegnata con gli Usa e con Israele nella distruzione della resistenza palestinese e nella persecuzione dei suoi membri, e lo stillicidio giornaliero di arresti politici in Cisgiordania ne è un evidente sintomo.

(Fonte: http://www.palestine-info.info/ar/default.aspx?xyz=U6Qq7k%2bcOd87MDI46m9rUxJEpMO%2bi1s7sAcVxOXvc7ECJEIep560JaIqF6TBiPm%2bKMczzNLF3y%2baMLyoEO00ZvYWustVupn2pHF4IShNLdU%2fed3IZbP7D%2bw9yZqHuohpq88WXmrQVSw%3d)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.