Fazioni della resistenza palestinese uccidono 2 guardie israeliane.

Tulkarem -Infopal

Ieri, due guardie israeliane sono state uccise. Si trovavano nella zona industriale tra Tulkarem e Israele.

L’attacco è stato rivendicato da cinque fazioni della resistenza palestinese.

Le brigate al-Aqsa, ala militare di Fatah, hanno reso noto che l’operazione che ha portato alla morte dei due poliziotti israeliani è stata condotta in collaborazione con le brigate al-Awda e Nidal, e con le Ahrar al-Muthalith.

Anche le brigate al-Quds, ala militare del Jihad islamico, e le brigate al-Qassam di Hamas hanno rivendicato l’attacco, comunicando che "alle 5.15 del mattino, uno dei combattenti ha raggiunto la postazione travestito da donna. E’ passato da Tulkarem alla regione di Nitzanei Shalom, zona industriale tra il territorio di Tulkarem e Israele. Poi ha indossato abiti da operaio e si è introdotto nell’area alle 7,17, ora in cui i lavoratori palestinesi entrano nelle aziende. Il giovane ha sparato alle guardie ed è stato lievemente ferito, ma è riuscito a scappare".

Le due guardie sono state uccise nella zona industriale di Nitzanei Shalom, nei pressi di  Tulkarem. Si tratta di Shimon Mizrahi, 53 anni, di Beit Hefer, e di Eli Wasserman, 50, di Alfei Menashe.

Le forze di occupazione israeliane hanno condotto una vasta operazione militare in tutta l’area alla ricerca dei responsabili dell’attacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.