‘Festa degli alberi’: nuovo piano per la colonizzazione della Cisgiordania

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Il Movimento estremista israeliano “Kahane” ha lanciato una proposta per espandere ulteriormente la presenza coloniale nella Cisgiordania occupata.

“Festa degli alberi” è il nome scelto per l'iniziativa che consisterà nel piantare 20 mila alberi nelle zone circostanti agli insediamenti israeliani, per ampliarne lo spazio e “per usurpare altra terra palestinese”.

Così come riportato dalla radio israeliana, Meir Bertler, uno dei fautori della proposta, avrebbe specificato che gli alberi devono essere piantati all'esterno delle colonie con il preciso scopo di stabilire e imporre il proprio controllo della terra aggiungendo: “Non cederò il mio Paese ai nemici (gli arabi, ndr) per mezzo di accordi”.

Da parte sua, Ben Zvei Ghubistein, leader di “Kahane” ha dichiarato, “Noi non crediamo all'esistenza di un legame della terra con i palestinesi, semmai, sosteniamo quello tra la terra e il popolo d'Israele. Pertanto, sarà lecito piantare alberi anche sulla terra classificata come “palestinese” e, a chi ci affronterà sostenendo il contrario, daremo la “dovuta” risposta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.