Fini in Israele, sempre più vicino alle ‘preoccupazioni israeliane’

Roma – Infopal. Definisce semplicemente delle “ostilità” le posizioni turche di fronte all'aggressività della politica israeliana, Gianfranco Fini, presidente del Parlamento italiano.

In questi giorni, la Turchia sta conducendo una battaglia legale per fare luce ed avere giustizia per le proprie vittime della Freedom Flottilla.

Due giorni fa, Fini ha incontrato ufficialmente alcuni leader e funzionari israeliani ed ha affermato: “I funzionari israeliani ad Ankara sono preoccupati. Non credo però che la Turchia stia conducendo una politica anti-israeliana. È vero, però, che Lieberman, ministro degli Esteri israeliano, sia impegnato a fare pressioni e a chiedere ai Paesi occidentali di rivedere i propri rapporti con una Turchia che non dà garanzie di relazioni stabili con Tel Aviv”.

Rimette in gioco la “Road Map” per una soluzione con “due popoli per due Stati”, anche di fronte alle difficoltà oggettive attuali di cui l'attacco israeliano al convoglio umanitario rappresenta il punto di massima gravità.

Alla stampa italiana, Fini ha anche trasmesso le richieste avanzate dai funzionari israeliani ai quali ha reso visita: “Sanzionare l'Iran fino a quando continuerà ad inneggiare alla distruzione di Israele”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.