Folla di cittadini palestinesi ai funerali dei 3 bimbi uccisi ieri dall'artiglieria israeliana.

Questa mattina, una folla di cittadini hanno partecipato ai funerali dei tre bambini uccisi ieri dalle bombe dell’artiglieria israeliana, a Beit Lahiya, nella Striscia di Gaza.

I tre bimbi stavano giocando vicino a casa quando sono stati ammazzati dal fuoco dei cannoni israeliani. Erano due fratellini – Yahya Ramdan, 10 anni, e Mahmoud, 12, morti sul colpo – e la cugina Sara, 10 anni, morta in ospedale, per le ferite.

L’esercito israeliano ha giustificato le uccisioni dicendo che i tre stavano giocando vicino a una base di lancio di razzi diretti contro Israele. Tale giustificazione è stata riportata da media occidentali e da alcune agenzie palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.