Fonti israeliane: mascherine inadeguate dietro l’incidente ad Haifa?

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Il giorno dopo l'incidente nel petrolchimico di Haifa, una fonte israeliana imputa la mancanza di ossigeno nelle maschere di cui i lavoratori erano stati dotati, tra le cause di quanto accaduto ieri, 24 novembre.

Tre lavoratori palestinesi hanno perso la vita e altri sono rimasti feriti e intossicati.

Nella programmazione di ieri sera, Canale7 (Tv israeliana) sostiene che l'inalazione di gas velenosi sia stata indotta dall'assenza di ossigeno nelle maschere che indossavano i lavoratori. Le maschere quindi sarebbero state inadeguate e non avrebbero svolto alcuna funzione protettiva.

Da qui la scelta degli operai di disfarsene restando tuttavia totalmente esposti ai gas della fabbrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.