Forze dell’ANP arrestano tre ex-prigionieri palestinesi a sudovest di Jenin

Jenin. Sabato, le forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese (ANP) hanno arrestato tre ex-prigionieri palestinesi dopo aver fatto irruzione nelle loro case, a sud-ovest di Jenin.

I fratelli Hamza Herzallah e Hussein Herzallah sono stati arrestati dopo che le forze di sicurezza dell’ANP hanno fatto irruzione nella casa della loro famiglia, nella cittadina di Ya’bad, e hanno picchiato duramente la madre e i fratelli.

Anche l’ex-prigioniero Bahaa’ Abu Baker è stato arrestato dopo che le forze di sicurezza dell’ANP hanno fatto irruzione nella sua casa, a Ya’bad.

In precedenza, sabato, l’ANP ha arrestato quattro fratelli, tra cui due ex-prigionieri, dopo aver fatto irruzione nel villaggio di Asira ash-Shamaliya, a nord di Nablus.

Nel frattempo, il Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina ha condannato la campagna di arresti avviata dall’ANP contro i combattenti della resistenza palestinese a Ya’bad.

Il Fronte ha sottolineato che la campagna di arresti dell’ANP serve solo gli interessi dell’occupazione israeliana, aggiungendo che una tale campagna non aiuta a raggiungere l’unità nazionale palestinese.

(Fonti: PIC e Quds Press).