Forze d’occupazione feriscono diversi manifestanti. Uno è grave

Ramallah – Pal-Info. Cinque dimostranti sono rimasti feriti, uno in maniera grave, e decine sono rimasti intossicati dall'attacco delle forze d'occupazione israeliane durante le manifestazioni contro Muro d'Apartheid e colonie nel villaggio di Bil'in (Ramallah). 

Rateb Abu Rahmah, coordinatore della comunicazione del comitato contro il Muro, ha raccontato che un 16enne è stato ricoverato in ospedale perché ferito dai soldati con un proiettile di tipo “tutu”. Un altro manifestante è stato ferito alla mano dal lancio di una granata. 

Abu Rahmah ha aggiunto che i militari israeliani hanno lanciato bombe incendiarie contro due manifestanti e hanno investito tutti con il lancio di gas lacrimogeni, causando intossicazioni. Inoltre, i soldati hanno spruzzato sulla gente acque di scarico. 

La protesta era stata organizzata dopo l'ora di preghiera del venerdì per commemorare il sesto anniversario della campagna popolare contro Muro d'Apartheid e colonie israeliane. 

Salah al-Khawaja, membro del comitato popolare contro il Muro per Bil'in, era presente alla manifestazione, ed ha voluto ricordare che “entrando nel suo settimo anno di vita, la campagna proseguirà determinata con la resistenza non-violenta fino alla caduta del Muro, la fine delle colonie e quella dell'occupazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.