Fplp: ‘Processo di pace mediato dagli Usa, privo di credibilità’

Ramallah – InfoPal. “Tendenzioso e privo di coraggio nel promuovere un cambiamento”, il discorso di Obama per il Fronte popolare di liberazione della Palestina (Fplp).

“Vittima della lobby sionista, Obama ignora i diritti del popolo palestinese, le risoluzioni internazionali e ha dimostrato nuovamente di voler assumere la linea estremista di Netanyahu.

Obama poi rappresenta un affronto all'Onu quando afferma: “Non bypassare il ruolo di mediatore Usa per volgere all'Assemblea generale a settembre”, preannunciando con questo di voler intervenire per il fallimento dello Stato palestinese.

Per questo la proposta americana di farsi promotrice di un processo di pace partendo dalle posizioni assunte in pubblico, manca di credibilità per il popolo palestinese.

Noi accogliamo la proposta del processo di pace, ma che si basi sul diritto internazionale, dal quale la nostra lotta di liberazione trae legittimità.

E' necessario porre fine dell'inganno internazionale che noi intravediamo anche in discorsi come quello del presidente Usa. Siamo noi a vivere l'occupazione israeliana sul campo”.

Infine, il Fplp ha chiesto di proteggere – anche in ambito negoziale – la riconciliazione palestinese definita “il punto di riferimento costante per il popolo palestinese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.