Funzionario dell’ONU: potrebbero volerci 14 anni per ritirare le macerie da Gaza

Londra. Le Nazioni Unite hanno stimato in 37 milioni di tonnellate il volume delle macerie che devono essere rimosse dalla Striscia di Gaza, devastata dalla guerra, osservando che queste enormi quantità richiedono molti anni per essere eliminate.

Un funzionario del Servizio per l’azione antimine delle Nazioni Unite, Pehr Lodhammar, ha dichiarato che la guerra di Israele a Gaza ha creato 37 milioni di tonnellate di detriti, con una media di 300 kg di macerie per metro quadrato di terreno a Gaza, sottolineando che il 65% degli edifici distrutti nella Striscia erano edifici residenziali.

“Sulla base dell’attuale (quantità di) detriti a Gaza, con 100 camion stiamo parlando di 14 anni di lavoro […] per rimuoverli”, ha affermato Lodhammar durante una conferenza stampa delle Nazioni Unite a Ginevra.

Ha sottolineato che lo sgombero delle macerie sarà un lavoro pericoloso a causa della minaccia rappresentata dagli ordigni inesplosi come granate, missili o altre armi sepolte negli edifici crollati o danneggiati. In media, circa il 10% delle armi non è detonato quando è stato sparato e sarà rimosso dalle squadre di sminamento, ha detto Lodhammar.

(Fonti: PIC, Quds News).

Traduzione per InfoPal di F.H.L.