Furia dei coloni israeliani su Hebron e Nablus. Due bambini feriti

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Ieri notte un gruppo di coloni israeliani hanno assaltato e devastato decine di automobili palestinesi ad al-Khalil (Hebron)

Secondo quanto riportano fonti d'informazione israeliane, si è trattato di un altro gesto in reazione all'evacuazione degli avamposti coloniali a Gilad, nei pressi di Nablus, e una risposta alla manifestazione pubblica dei residenti palestinesi in occasione dell'anniversario del massacro di civili palestinesi all'interno della moschea al-Ibrahimi per mano di un colono israeliano. 

I palestinesi avevano chiesto la riapertura di via Shuhada', da anni chiusa dalle forze d'occupazione israeliane su richiesta dei coloni. 

Abitazioni e altre proprietà palestinesi sono stati assaltati dai coloni israeliani anche ad Hawwara (Nablus); due bambini palestinesi sono rimasti feriti dal lancio di bombe molotov dei coloni provenienti dal vicino insediamento  di Yitzhar. Al momento dell'attacco, i piccoli stavano dormendo e sono rimasti intossicati dal fumo dell'incendio divampato nella loro stanza. L'episodio ha colpito la famiglia ad-Damidi. 

Ieri, la città di Nablus è stata sottoposta a diverse invasioni di coloni che hanno anche occupato i principali ingressi della città aggredendo gli automobilisti palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.