Gallerie di Rafah, muoiono due palestinesi.

Rafah – Infopal. Ieri, domenica 1° novembre, due palestinesi sono rimasti uccisi e altri cinque feriti, a causa del crollo di un cunicolo e di un corto circuito avvenuto in un altro.

Ahmad ‘Abidin, di 32 anni, è rimasto soffocato in uno di questi tunnel che stanno sul confine tra Gaza e l'Egitto. Trasportato all'ospedale Abu Yusuf an-Najjar, vi è giunto cadavere.

Il direttore del servizio di pronto soccorso presso il ministero della Sanità di Gaza, Mu‘awiya Hassanein, ha dichiarato che nella serata di ieri un altro palestinese è deceduto nelle gallerie della “sopravvivenza”, folgorato da un corto circuito. Ghassan Baraka, con altri cinque feriti, è giunto all'ospedale con gravi ferite ed ustioni.

Con questi ultimi due, il numero di coloro che hanno trovato la morte nei cunicoli al confine tra Gaza e l'Egitto (circa 450 secondo le autorità egiziane) sale a 139.

Tali gallerie rudimentali rappresentano l'unica via di sopravvivenza per 1,5 milioni di persone poste da tre anni sotto embargo e assedio israelo-egizio-internazionale. Attraverso quei pericolosi cunicoli entrano prodotti alimentari, sanitari, scolastici che permettono alla popolazione gazawi di non soccombere all'assedio. Per questa ragione, lo stato sionista li bombarda quasi quotidianamente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.