Gaza, incursioni militari: un lavoratore ferito

Gaza – InfoPal. Ieri 30 novembre, un lavoratore palestinese è stato ferito al piede dai militari israeliani di stanza al confine settentrionale della Striscia di Gaza, all'altezza di Beit Hanoun.

Come gli operai rimasti vittima del fuoco israeliano nelle ultime settimane, anche l'ultimo cittadino ferito ieri è stato ricoverato all'ospedale Kamal 'Adwan.

Nelle stesse ore, sempre da nord, bulldozer e cinque carri armati israeliani sono avanzati in direzione di una manifestazione organizzata puntualmente dai Comitati locali di resistenza popolare con la presenza internazionale. Le manifestazioni si oppongono all'imposizione della zona cuscinetto creata su terra palestinese confiscata e preclusa ai cittadini di Gaza.

Proprio in quest'area i lavoratori palestinesi lavorano alla raccolta di materiale edilizio di scarto (dalle macerie di quanto resta dell'ultima guerra israeliana su Gaza (2008-2009) nel tentativo di riuscire a venderlo nel mercato locale.

Israele, infatti, continua a vietare l'introduzione di materiale da costruzione.

Stesso movimento di veicoli militari si è registrato ieri a Khan Younes, a sud del territorio assediato; i carri armati hanno aperto il fuoco contro abitazioni palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.