Gaza: ospedali e stazione d’ossigeno hanno bisogno di carburante per continuare a fornire servizi vitali

Gaza – PIC. Il ministero della Salute palestinese ha avvertito che gli ospedali, i centri sanitari e l’unica stazione di produzione d’ossigeno della città di Gaza rischiano di andare fuori servizio a causa dell’esaurimento delle scorte di carburante.

In una dichiarazione di mercoledì, il ministero ha affermato di aver lanciato l’avvertimento mentre l’esercito di occupazione israeliano continua gli attacchi a Gaza e a imporre il suo controllo sui valichi di frontiera.

Il ministero ha affermato che se gli ospedali e la stazione d’ossigeno dovessero smettere di fornire i loro servizi, migliaia di malati e feriti civili andrebbero incontro a morte certa.

Anche i farmaci refrigerati nel governatorato di Gaza sono diventati inadatti all’uso a causa della mancanza di carburante necessario per far funzionare i generatori di corrente utilizzati per i frigoriferi dei medicinali.

Il ministero ha rivolto un appello alla comunità internazionale affinché intervenga con urgenza e fornisca a Gaza il suo fabbisogno di carburante.