‘Gaza, Porta di al-Sham’: una guida ai siti archeologici della Striscia di Gaza.

 

Gaza – Infopal.  Il ministero del Turismo e delle Antichità a Gaza ha terminato la preparazione di una guida ai siti archeologici e ai monumenti nella Striscia di Gaza.

Ahmad Walid ‘Amer, responsabile delle pubbliche relazioni del ministero del Turismo, ha riferito che, negli ultimi mesi, sono stati inventariati tutti i siti archeologici della Striscia di Gaza e sono state raccolte informazioni storiche documentando il tutto in una guida archeologica.

‘Amer ha sottolineato che la guida è corredata da foto dettagliate di questi monumenti e nella sua introduzione comprende un importante riassunto della storia della Palestina. Essa si  compone di diverse sezioni: antiche moschee e chiese; monasteri; santuari; fontane; e molti altri monumenti. Oltre a questi, vi è anche un capitolo dedicato alle case più antiche, che il ministero ha inventariato.

‘Amer ha spiegato che la guida, intitolata “Gaza, Porta di al-Sham” (Sham è la terra che comprende all’incirca le attuali Siria, Libano, Palestina, Giordania), viene pubblicata in due lingue: arabo e inglese. Questo lavoro deriva dall'interesse del ministero “per la diffusione e il consolidamento del patrimonio archeologico e culturale per le generazioni future, onde proteggerle da tutti i tentativi di falsificazioni e travisamento dei fatti da parte dei sionisti”.

Egli ha aggiunto che la pubblicazione della guida fa parte di una serie di eventi e di attività intraprese dal ministero per sostenere e accrescere la consapevolezza del patrimonio turistico e archeologico nell'opinione pubblica palestinese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.