Gaza si prepara al 62° anniversario della ‘Nakba’ con iniziative che ribadiscono il ‘diritto al ritorno’

Gaza – Infopal.  L'Alto comitato di Gaza per il ricordo della Nakba [la 'Catastrofe' del 1948, ndr] ha terminato i preparativi per la celebrazione il suo 62° anniversario, dopo una serie di riunioni preparatorie per stabilire le iniziative, che si terranno a Gaza per due settimane di seguito.

Esse cominceranno domenica 2 maggio con una conferenza stampa presieduta dal ministro della Cultura, Osama al-'Aysawi, presso la sede del Consiglio Legislativo Palestinese.

Il Comitato ha già tenuto una riunione il 26 aprile presso la sede del ministero della Cultura per decidere le iniziative che verranno svolte, con la partecipazione del Dipartimento per gli affari dei profughi, i ministeri competenti e l'Ufficio stampa e propaganda di Hamas.

Le iniziative per il 62° anniversario della Nakba quest'anno si tengono sotto il titolo 'Non vi è ritorno se non con il ritorno', e sono finalizzate a fissare i concetti del 'ritorno' e del 'radicamento' sulla terra, nonché del rifiuto di ogni rinuncia del diritto al ritorno.

Lo Stato occupante israeliano ha emesso quest'anno una legge che vieta la commemorazione della Nakba all'interno dei suoi confini [la Palestina occupata nel 1948, ndr], considerando un criminale chiunque oserà contravvenire a questo divieto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.