GENOCIDIO A GAZA, 20° giorno di massacri israeliani.

 

Gaza – Infopal, ore 10. Questa mattina all’alba, l’esercito israeliano è entrato nella città di Gaza, da Tel ak-Hawa, nella zona sud.

I morti sono almeno 21.

Testimoni hanno riferito di scontri tra le truppe di invasione e la resistenza palestinese.

Il ministero delle sanità del governo della Striscia di Gaza ha reso noto che il bilancio di 20 giorni di massacri israeliani contro il lager-Gaza è salito a 1.055 – di cui, 335 bambini, 98 donne e 108 anziani -, mentre il numero di feriti ha superato i 4850 – la metà sono bambini.

Le forze israeliane hanno bombardato un negozio nei pressi delle torri di Al-Karameh, a Gaza, la moschea di Bashir e una scuola, la Al-Arqam.

Bombardamenti contro Rafah. E’ stata colpita una casa nel quartiere as-Salaam, vicino alla zona di frontiera, a sud-est. Gli aerei da combattimento israeliani hanno bombardato anche la moschea al-Abrar. Diverse zone  sono state bombardate con il fosforo.

Fino al momento in cui scriviamo, 10 ora locale, l’aviazione da guerra israeliana ha colpito 70 “obiettivi” palestinesi. È difficile precisare il numero dei palestinesi uccisi ieri. Le stime parlano di almeno 54. I feriti sono decine.

Nella stessa giornata di ieri, l’esercito di occupazione ha ammesso il ferimento di 17 soldati durante scontri nella Striscia di Gaza.

La guerra delle cifre. L’esercito di occupazione ha confermato che dal 27 dicembre 2008, l’inizio dell’aggressione, sono morti 10 soldati, e feriti più di 130. L’intelligence interna israeliana, lo “shabak”, ha affermato che sono 4 i civili israeliani morti, mentre i feriti sono circa 1300.

E ha aggiunto che sono 560 i missili artigianali palestinesi caduti sul sud di Israele, dall’inizio dell’aggressione contro Gaza, e circa 200 le granate.

Le brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, hanno riferito di aver ucciso 32 soldati israeliani e di averne feriti altri 320; mentre i razzi lanciati sarebbero 350.
Le altre fazioni palestinesi non hanno fornito informazioni dettagliate sulle loro operazioni.

Ieri, l’esercito israeliano ha reso noto che 20 missili artigianali si sono abbattuti contro il sud di Israele, mentre la resistenza palestinese ne ha rivendicati 37.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.