Genocidio israelo-statunitense a Gaza: 229° giorno. 6 massacri nelle ultime 24 ore. Bilancio: 35.709 morti e 79.990 feriti

Genocidio israelo-statunitense a Gaza: 229° giorno. 6 massacri nelle ultime 24 ore. Bilancio: 35.709 morti e 79.990 feriti

Gaza-InfoPal. Oggi, mercoledì 22 maggio, la guerra genocida israeliana nella Striscia di Gaza, appoggiata dagli Stati Uniti e dall’Europa, è entrata nel 229° giorno: dopo che Israele ha rifiutato e risposto con arroganza alla proposta di tregua di Hamas, mediata da Qatar e Egitto, l’esercito di occupazione ha invaso Rafah, nel sud della Striscia, dove sono sfollati quasi due milioni di palestinesi gazawi, mentre ha intensificato i bombardamenti, uccidendo e ferendo numerosi cittadini.

Il ministero della Sanità ha reso noto che l’occupazione israeliana ha commesso 6 massacri contro famiglie nella Striscia di Gaza, con 62 morti e 138 feriti registrati negli ospedali, nelle ultime 24 ore.

Il Ministero conferma, nel suo aggiornamento quotidiano, che il bilancio dell’aggressione israeliana è salito a 35.709 morti e a 79.990 feriti dal 7 ottobre scorso.

L’artiglieria dell’esercito di occupazione israeliano ha sparato diversi proiettili contro le case dei cittadini nel quartiere di Tal al-Hawa, a sud-ovest della città di Gaza, dove diversi cittadini sono rimasti feriti e portati all’Ospedale Battista.

I corpi di sei civili uccisi e di altri sei feriti sono stati recuperati dopo che un attacco aereo israeliano ha preso di mira una casa di proprietà della famiglia Abu Zaida nella zona di Al-Faluga, a Jabalya, nel nord della Striscia di Gaza.

10 persone sono state uccise e molte altre sono rimaste ferite in seguito al bombardamento di una baracca nei pressi di Terence al-Baba, che ospitava sfollati nella città di al-Zawaida, nel centro della Striscia di Gaza.

Aerei da guerra israeliani hanno lanciato un attacco sul quartiere di al-Zaytun, a sud-est della città di Gaza, uccidendo almeno due persone e ferendo diverse altre che sono state trasportate all’Ospedale Battista.

L’artiglieria dell’esercito di occupazione ha sparato proiettili contro le aree meridionali e settentrionali della città di Gaza e contro l’area orientale del campo di al-Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza.

Diversi cittadini sono rimasti feriti quando aerei da guerra israeliani hanno bombardato una casa di proprietà della famiglia Farhat a Tal al-Sultan, a ovest della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Sono stati trasferiti all'”Ospedale specializzato del Kuwait”.

I bombardamenti dell’artiglieria israeliana hanno continuato a colpire aree nel centro e a est della città di Rafah, mentre un quadricottero israeliano ha aperto il fuoco su varie zone nel quartiere di Tal al-Sultan, a ovest della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, e attacchi hanno preso di mira il centro della città di Rafah.

(Fonti: Quds Press, Quds News network, PIC, Wafa, ministero della Salute di Gaza; Euro-Med monitor; credits foto e video: Quds News network, PIC, Wafa, ministero della Salute di Gaza e singoli autori).

Per i precedenti aggiornamenti:

https://www.infopal.it/category/operazione-spade-di-ferro-genocidio-a-gaza/

https://www.infopal.it/category/ciclone-al-aqsa/

https://www.infopal.it/category/palestina-media-e-geopolitica-approfondimenti-e-analisi/