George Galloway: nuovi convogli di Viva Palestina verso Gaza.

Londra – Pal-Info, Australians For Palestine. In una conferenza dal titolo “Gerusalemme, prigionieri e libertà”, ieri sera, 27 giugno a Londra, l’ex parlamentare britannico George Galloway ha ribadito la personale contrarietà per la politica dello stato di Israele che, ad oggi, “sta pagando le conseguenze per il brutale attacco contro la Freedom Flottilla, lo scorso 31 maggio.

Sono diversi i motivi per cui Israele conduce una propaganda ferrea all’estero nel tentativo di coprire i propri crimini: Gaza Freedom Flottilla, Rapporto Goldstone ed assassinio del leader di Hamas, Mahmoud Al-Mabhouh, lo scorso gennaio a Dubai per il quale sono stati falsificati passaporti europei”. 

Nel suo discorso, ieri sera, Galloway ha ricordato la storia di Viva Palestina che, dalla fine della guerra israeliana contro Gaza, a fine 2008, ha organizzato con successo tre convogli.

Per metà settembre il programma è denso di attività via terra e via mare.

Sono in preparazione 60 navi mentre il convoglio britannico via terra partirà da Londra per attraversare l’Europa, raggiungere Turchia e Siria e raggiungere Gaza dalla frontiera con l’Egitto (Rafah).

I contatti con governi ed agenzie di questi paesi sono già iniziati e, nel lungo termine, si spera di far pervenire nel territorio assediato fino a 500 veicoli di carichi umanitari.

Nel precorso del convoglio britannico se ne incroceranno altri provenienti dai paesi del golfo e dal Nord Africa e si parla già di un “Viva Palestina Arabo”.

L’incontro di ieri sera fa parte del sesto festival a tappe nelle principali città britanniche con cui “si sta cercando di non allentare la morsa della solidarietà con la causa palestinese tra le società civili europee”, ha affermato Galloway.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.