Gerusalemme, campagna di arresti di massa contro 'lancio di pietre'

Al-Quds (Gerusalemme) – Quds Press, agenzie. Il ministro della Sicurezza nazionale di Israele, Yitzhak Aharonovitch, ha ordinato alla polizia di Gerusalemme di lanciare una campagna di arresti di massa in tutta la zona orientale della città, nel tentativo di impedire il fenomeno del “lancio delle pietre” contro i coloni ebrei.

Sono inoltre in atto “misure di sicurezza straordinarie” e mobilitazione dell'esercito israeliano per la riunione dei capi dei coloni presenti in Cisgiordania che si apre a Silwan, a Gerusalemme Est. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa 'Hala.ps', carri armati hanno circondato la zona, mentre dei cecchini sono stati posizionati sui tetti dei palazzi più alti.
I capi dei coloni sono riuniti nella periferia di Gerusalemme per incontrare la commissione del Knesset che si occupa della costruzione dei nuovi insediamenti nella parte araba della città. Il vertice è previsto nell'insediamento di Beit Jonathan, costruito più di un anno fa nel quartiere Batn al-Hawa di Silwan.
Per i palestinesi della zona, nei confronti dei quali oggi sono stati eseguiti controlli particolari, la riunione rappresenta una provocazione. (Mhb/AKI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.