Gerusalemme, campo profughi: continuano gli scontri tra studenti e militari israeliani.

Gerusalemme, mercoledì 10 febbraio.

Le guardie di frontiera israeliane continuano ad invadere il campo profughi di Shu’fat, a nord di Gerusalemme, dopo gli scontri di lunedì e martedì. 

Il corrispondente dell'agenzia “Maan” riferisce che decine di mezzi militari sono stati dispiegati attorno al campo, in particolare presso l’ingresso occidentale.

Martedì sera, due adolescenti e tre giornalisti sono rimasti feriti nel corso degli scontri avvenuti tra i residenti e i militari israeliani.

Ahmad Al-Hawas, di 14 anni, è stato colpito ad una gamba da un proiettile, mentre Naser Abu Asab, di 15 anni, è stato ferito durante gli scontri con i militari israeliani.

I tre giornalisti rimasti feriti mentre seguivano gli scontri sono Ata Oeisat e Mahmoud Elian del quotidiano “al-Quds”, e Ahmad Gharabli della “France Press”. Stavano seguendo gli scontri tra gli studenti e le guardie israeliane di frontiera presso il check-point di Shu'fat, durante i quali è stato arrestato il quindicenne Ahmad Jamil Abu Hamda, mentre un soldato è rimasto ferito.

I militari hanno inoltre fatto uso di lacrimogeni per disperdere la folla.

Nel corso della notte, le guardie di frontiera hanno condotto decine di residenti presso i centri di polizia per interrogatori. Questi raid rientrano in una campagna di arresti che colpisce i residenti del campo profughi.

Il segretario di Fatah nel campo, Khader ad-Dibs, ha affermato che i raid sono continuati fino alle cinque del mattino, con oltre cento militari israeliani che sorvegliavano gli ingressi al campo.

Ad-Dibs fa notare che alcuni tra gli uomini e le donne arrestati lunedì sono stati già trasferiti presso la Corte militare, che ha esteso il loro periodo di detenzione, mentre coloro che sono stati rilasciati hanno affermato di essere stati picchiati.

………….

Gerusalemme, martedì 9 febbraio. Questa mattina, sono scoppiati scontri tra studenti e guardie di “frontiera” israeliane davanti ad una degli ingressi del campo profughi di Shu'fat.
Un ragazzo palestinese è stato arrestato e, sembra, un soldato israeliano ferito.

Gli scontri di questa mattina hanno fatto seguito a quelli di questa notte, quando le guardie di frontiera hanno consegnato a decine di residenti del campo profughi gerosolimitano notifiche di comparizione nelle sedi di intelligence a Gerusalemme. E' infatti in corso una campagna di aggressioni e arresti ai danni dei palestinesi del campo.

I soldati hanno fatto uso di lacrimogeni per disperdere la folla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.