Gerusalemme, centro al-Quds: gli occupanti sionisti violano ogni cosa.

Gerusalemme – Pic. “Gli occupanti violano in maniera eclatante ogni cosa si trovi a Gerusalemme, impadronendosi di terre, negozi e altri beni dei palestinesi. Inoltre, il mese scorso (settembre) hanno interdetto ai palestinesi di spostarsi liberamente”. E' quanto riferisce in un rapporto il Centro Palestinese al-Quds, che si occupa delle questioni sociali ed economiche dei palestinesi.

Il rapporto, rilasciato il 17 ottobre, sottolinea che l’occupazione israeliana ha violato, in una maniera che non ha precedenti, la libertà d’espressione, il sacro diritto dei musulmani di effettuare le loro preghiere, la libertà di movimento dei palestinesi di età inferiore ai 50 anni; le forze di occupazuibe hanno inoltre accentuato le loro attività coloniali, distruggendo le case dei palestinesi, proteggendo gli assalti di estremisti sionisti nella Spianata delle Moschee, provocando la reazione furiosa dei musulmani del mondo intero.

“L’assassinio di un giovane palestinese, Rabi‘ Walid at-Tawil, di 23 anni, che abitava a sud di Gerusalemme, avvenuto il 2 settembre ad un posto di blocco militare, rappresenta un crimine contro l’umanità senza precedenti”, afferma il Centro al-Quds, il quale riporta che settanta abitanti della città vecchia sono stati arrestati dopo gli scontri con gli estremisti sionisti che hanno tentato d’invadere al-Aqsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.