Gerusalemme Est, venerdì di Ramadan: massiccio dispiegamento di polizia israeliana a al-Aqsa. Scontri e feriti a Silwan.

Gerusalemme – Infopal. Nella mattinata sono scoppiati duri scontri tra palestinesi e polizia israeliana. A scatenare le violenze è stato un israeliano che ha aperto il fuoco contro un gruppo di palestinesi radunati nei pressi di Silwan, un quartiere appena fuori la Gerusalemme Vecchia.

Due palestinesi, di 13 e 40 anni, sono rimasti feriti e decine di altri sono stati arrestati.

Diversi giovani hanno lanciato pietre contro le truppe israeliane che avevano invaso l'area.

Gerusalemme – Infopal. Questa mattina, le autorità israeliane hanno incrementato le 'misure di sicurezza' a Gerusalemme Est, per 'accogliere' le decine di migliaia di fedeli musulmani diretti alla moschea di al-Aqsa per la preghiera del terzo venerdì di Ramadan.

Contingenti di poliziotti sono stati dispiegati tra le vie della Città Vecchia e la Spianata delle Moschee, in ulteriore violazione dei diritti degli abitanti di Gerusalemme.

Testimoni oculari hanno raccontato che l'esercito di occupazione è massicciamente schierato anche all'ingresso di Gerusalemme, in particolare al valico di Qalandia. Tra la folla di fedeli e le forze di occupazione, che cercavano di impedire loro di entrare a Gerusalemme, sono scoppiati tafferugli.

Secondo il diktat israeliano, nell'area potranno entrare soltanto i palestinesi maschi ultra-cinquantenni e le donne in età superiore ai 45 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.