Gerusalemme, estremisti ebrei appiccano il fuoco alle automobili dei palestinesi.

 

Gerusalemme – Wafa. All’alba di oggi, estremisti ebrei hanno incendiato diverse automobili di cittadini  palestinesi, parcheggiate davanti le proprie abitazioni in vari quertieri della Gerusalemme occupata.

Gli attacchi incendiari hanno interessato in particolare le vie Sultan Suleiman e Salah Ad-din, al centro della città.

Nonostante la polizia israeliana si fosse posizionata in anticipo su queste due strade e davanti Bab Al-Sahra, al centro della città, altri incendi sono stati appiccati alle automobili dei palestinesi nei quartieri di Wadi Al-Goz e Bab Al-‘Amoud.

Tuttavia la polizia non è intervenuta e ha avvertito i cittadini palestinesi che abitano nelle zone attaccate di altre rappresaglie organizzate dai gruppi di estremisti ebrei nei prossimi giorni.

Questi atti godono del sostegno in ambienti di governo ed esercito.

Secondo quanto riportato da questa fonte, gli attacchi sono una risposta alle proteste dei palestinesi contro l’inaugurazione della “sinagoga della rovina” nei pressi della Mosche di Al-Aqsa, nella città vecchia di Gerusalemme occupata.

Gli estremisti ebrei hanno minacciato i palestinesi di proseguire negli attacchi qualora le proteste dovessero continuare.

(Traduzione per Infopal di Elisa Gennaro)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.