Gerusalemme: incendio presso una colonia ed è caccia al palestinese

Al-Quds occupata (Gerusalmme). A Silwan, a sud di al-Aqsa, è in corso una situazione molto preoccupante per i residenti, dopo che è scoppiato un incendio in una collinetta disabitata vicina alla colonia principale della zona, chiamata “Città di David”, situata nei pressi dell'accesso a Wadi Helwa.

Jawad Siyam, del Centro informazioni di Wadi Helwa, ricorda che l'incendio è scoppiato all'improvviso nella serata di ieri (6 maggio), al che si è precipitata sul posto un'unità speciale della polizia israeliana, che ha chiuso la via principale, mentre i mezzi dei pompieri si dirigevano verso il luogo dell'incendio.

Testimoni oculari del luogo riferiscono che due membri di organizzazioni estremiste ebraiche dell'insediamento “Città di David” sono rimasti intossicati a causa del denso fumo sprigionatosi dall'incendio, così adesso altri appartenenti alle stesse organizzazioni hanno cominciato a perquisire ogni abitante palestinese del quartiere, incolpandolo di aver appiccato il fuoco. Ma è successo che questi fanatici hanno aggredito anche degli operatori di agenzie stampa straniere che tentavano di scattare alcune foto dell'incendio.

Così adesso nella zona vi è un grande dispiegamento di polizia, oltre a tutta la gente che si è riversata in strada, in particolare nei pressi della tenda del presidio di al-Bustan, cosicché si teme che i fanatici ebrei, appoggiati dalla polizia, aggrediscano di nuovo la gente com'è già accaduto l'altro ieri.

La notte scorsa, tra l'altro, gli apparati di sicurezza israeliani hanno lanciato una vasta campagna di perquisizioni nelle case dei palestinesi nel quartiere di al-Bustan, arrestando diversi ragazzi perché avrebbero preso a parte a scontri con la polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.