Gerusalemme occupata, scontri alla Spianata delle moschee.

Gerusalemme.Oggi pomeriggio, nella Città Vecchia di Gerusalemme, sono scoppiati scontri tra le forze di occupazione, che hanno impedito ai fedeli musulmani di accedere alla moschea di al-Aqsa, per la preghiera del venerdì, e giovani gerosolimitani.
Fonti locali hanno informato che le truppe israeliani, appostate agli ingressi della Spianata delle Moschee, hanno impedito l'accesso ai giovani fedeli. I militari hanno iniziato a picchiare la folla e sono scoppiati gli scontri.

Ore 10. Gerusalemme occupata, venerdì di preghiera: imponente spiegamento di polizia e restrizioni all'accesso alla moschea di al-Aqsa.

La polizia di Israele ha imposto ulteriori limitazioni all'ingresso dei fedeli musulmani alla moschea di al-Aqsa, a Gerusalemme Est.

Lo rende noto il “Jerusalem Center for Social and Economic Rights”, che spiega come la polizia di occupazione abbia impedito ai fedeli al di sotto di 50 anni di entrare nella moschea.

Coloro che, invece, sono stati autorizzati a entrare hanno dovuto consegnare le carte di identità alle forze di polizia, fino alla loro uscita dal luogo di culto.

Le autorità israeliane hanno predisposto per oggi, giorno di preghiera per la comunità islamica palestinese, un imponente spiegamento di forze di “sicurezza” nella Città Vecchia.

Contemporaneamente, da questa mattina, l'esercito sionista ha imposto una chiusura totale alla Cisgiordania, impedendo l'accesso a Gerusalemme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.