Gerusalemme, ragazzo palestinese aggredito da coloni israeliani.

Gerusalemme – Maan. Anas Sa’ad ash-Shaloudi racconta di essere stato assalito da cinque uomini, coloni israeliani, appostati presso casa di suo zio, dove si stava recando per l'iftar, il pasto di rottura del digiuno quotidiana del mese di Ramadan. 

“Mi hanno colpito alla testa e sono caduto a terra. Mi hanno tolto le scarpe e hanno cominciato a picchiarmi sulla schiena. Mi sono messo a chiamare aiuto”. A quel punto, i suoi genitori e il suo fratello maggiore sono usciti dalla casa dello zio per intervenire, e subito dopo sono accorse anche le forze dell'ordine. 

“La polizia israeliana è venuta a proteggere i coloni”, ha proseguito Anas, che è stato accompagnato dal fratello di 17 anni alla centrale di Jaffa Gate, e quindi in una clinica per essere curato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.