Gerusalemme: soldati israeliani tentano di uccidere sei reporter

Ramallah – Pal-Info. Un comunicato stampa pubblicato ieri dall'associazione umanitaria Rasid (“Osservatore”) accusa l'esercito israeliano di tentato omicidio nei confronti di sei giornalisti, durante l'aggressione lanciata venerdì contro trentasei civili a Gerusalemme est.

Secondo l'associazione, un'unità militare ha infatti preso di mira intenzionalmente un gruppo di reporter intenti a documentare gli scontri scoppiati fra le truppe e gli abitanti del quartiere di Bab al-'Amud, sparando loro proiettili d'acciaio ricoperti di gomma e gas tossico (utilizzato per la terza volta contro i civili disarmati). I militari stavano per commettere un omicidio premeditato, si afferma nel comunicato.

Le vittime sono state ricoverate dopo aver sostenuto difficoltà respiratorie e perso coscienza.

Rasid ha inoltre espresso la propria sorpresa nei confronti degli Usa, rimasti in silenzio di fronte all'attacco. Allo stesso modo, denuncia l'associazione, il segretario di Stato Hillary Clinton “non ha fatto uso di alcuna tribuna mediatica per condannare pubblicamente le violenze ai danni dei giornalisti e dei manifestanti in Tunisia ed in Egitto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.