Gerusalemme sotto assedio israeliano. Scontri in diversi quartieri.

(Al-Quds) Gerusalemme – InfoPal. Centinaia di poliziotti e guardie di “frontiera” israeliane si sono state dislocate intorno alla Città Vecchia, e diverse migliaia hanno circondato Gerusalemme Est.
Gli ebrei israeliani celebrano in questi giorni la festa di Sukkot, e la Città Santa e il resto dei Territori palestinesi occupati sono in uno stato d'assedio ancora più rigido di quello degli altri giorni dell'anno.

Checkpoint sono stati predisposti in tutte le aree di accesso a Gerusalemme.

La chiusura degli ingressi a Gerusalemme ha provocato scontri in diverse aree, tra cui Al-Isawiya e nel campo profughi di Shu'fat: i residenti assediati si sono confrontati con le forze di occupazione israeliane.

Disordini si sono verificati anche nella Città Vecchia, dove questa mattina, venerdì di preghiera comunitaria, a migliaia di fedeli musulmani era stato vietato l'accesso alla moschea di al-Aqsa.

Scontri tra le forze d'occupazione e i fedeli erano scoppiati mercoledì, durante il funerale di Samer Sarhan, uno dei due palestinesi uccisi da un colono israeliano.

Anche la Cisgiordania è stata sigillata a causa delle festività ebraiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.