Ghazi Hamad: il silenzio internazionale incoraggia l’occupazione israeliana a commettere altri crimini.

Dal nostro corrispondente.

Il dott. Hamad: "Condanniamo il bombardamento del campo profughi di Ar-Rashidiyah (Libano) e il silenzio della comunità internazionale che incoraggia l’occupazione a commettere altri crimini". 

Il dott. Ghazi Hamad, portavoce del governo palestinese, ha condannato la selvaggia aggressione israeliana rappresentata dal bombardamento missilistico del campo di Ar-Rashidiyah per profughi palestinesi in Libano.

E ha confermato che le operazioni criminali che stanno effettuando le forze di occupazione israeliane contro i profughi palestinesi e contro i cittadini libanesi rappresentano crimini di guerra.

In un comunicato stampa diramato oggi, Hamad ha affermato: “Con la sua insistenza nell’uccidere i civili, distruggere le case e le associazioni, il governo di occupazione dimostra per la millesima volta di prendere in giro tutti i principi, le leggi e le regole internazionali e di considerare se stesso sopra la legge".

E ha aggiunto: “Purtroppo, il silenzio della comunità internazionale incoraggia l’occupazione israeliana a commettere altre efferatezze contro i popoli palestinese e libanese.

Ha poi sottolineato la necessità di proteggere i profughi palestinesi in Libano e i cittadini libanesi dall’aggressione israeliana, invitando tutte le associazioni internazionali, e in modo particolare l’UNRWA, a fare il necessario per proteggere i campi profughi palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.