Giaffa: aggredita in casa una donna araba.

Il sito web di Arabs48 ha riferito la notizia dell'irruzione – avvenuta domenica scorsa – di un gruppo di coloni fondamentalisti dell'insediamento di Keryat Arba’ Yeshiva all'interno di un'abitazione araba nella città di Giaffa. Una volta entrati, gli intrusi hanno assalito la padrona di casa gridando di voler scacciare tutti gli arabi dalla città.

I coloni hanno colpito violentemente la donna, di nome Zaynab Rahil (Umm al-Abed), promettendole che la presenza degli arabi a Giaffa è “temporanea” e che saranno tutti espulsi da Israele.

Dopo l'aggressione, gli invasori hanno pregato di fronte alla casa esponendo delle bandiere israeliane e cantando slogan razzisti contro gli arabi e i palestinesi.

L'attacco è uno dei tanti lanciati di recente a Giaffa, e provocati dal tentativo di costruire un avamposto coloniale al centro del quartiere di al-Ajamy, il più grande quartiere palestinese della città.

Lunedì sera si sono quindi riuniti diversi abitanti e leader dei movimenti arabi, decidendo di organizzare una protesta oggi alle 2 del pomeriggio, di fronte alla casa di Rahil. 

La donna, i leader arabi di Giaffa e alcuni leader del movimento arabo israeliano parteciperanno all'iniziativa, allo scopo di discutere le misure da prendere per contrastare i crescenti attacchi contro gli arabi e i palestinesi in Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.