Giornalisti israeliani arrestati in Egitto. Rischi di infiltrazioni delle Intelligence straniere

Il Cairo – InfoPal. La sicurezza egiziana ha lanciato un allarme sulla “situazione di estrema vulnerabilità in cui verte il Paese oggi” poiché potrebbero trarne vantaggio le Intelligence straniere.

Questo è stato il monito lanciato dalla Tv egiziana in giornata.

Sameh Seif al-Yazal, ex ufficiale dei servizi segreti egiziani, ha affermato che il fenomeno delle infiltrazioni è tipico di queste fasi storiche, contrassegnate da disordini e stati di caos generale che creano le condizioni favorevoli ad agenti stranieri per raccogliere informazioni confidenziali sul Paese.

Intanto, già in molti collegano questa notizia con quella degli arresti in territorio egiziano di numerosi cittadini israeliani, alcuni dei quali con doppio passaporto, giornalisti o finti professionisti dell'informazione.

Anche il quotidiano Yedioth Ahronoth aveva confermato l'arresto di tre giornalisti israeliani con passaporto straniero, mentre un corrispondente della Tv israeliana “Canale10” sarebbe rientrato a Tel Aviv questa mattina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.