Giovane palestinese assassinato a sangue freddo da unità speciali israeliane.

Dal nostro corrispondente.

Questa mattina all’alba, a Rafah, nella Striscia di Gaza, unità speciali israeliane hanno ucciso un giovane palestinese.

Fonti della sicurezza e sanitarie palestinesi hanno confermato che Amin As-Sofi, 22 anni, della cittadina di Ash-Shawka, a est di Rafah, è stato ucciso sul colpo da pallottole sparata da un’unità speciale israeliana, che lo hanno raggiunto al petto.

Questa notte, aerei da guerra israeliani hanno lanciato un missile contro un gruppo di resistenti, a nord della Striscia di Gaza, ferendone due.

Il gruppo che è stato colpito dal missile israliano è quello delle Brigate An-Naser Salah Ad-Din, ala militare dei Comitati di Resistenza Popolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.