Giovane palestinese esce dal carcere paralizzato.

Un giovane palestinese, Luay Ashqar, 28 anni, è uscito dal carcere paralizzato.

Ashqar è stato tenuto prigionero in un carcere israeliano per oltre due anni e sottoposto a feroci torture da parte dell’intelligence, che lo ha lasciato paralizzato alle gambe.

Ieri, al suo arrivo a Tulkarem, il giovane ha spiegato che nelle galere israeliane i detenuti vivono in condizioni dure a causa delle pratiche violente e disumane perpetrate dall’amministrazione penitenziaria.

Ha aggiunto che è stato sottoposto a torture crudeli da parte di agenti dell’intelligence israeliana nel centro di detenzione di Jalama, che gli hanno causato una paralisi alla gamba sinistra.

Ashqar era stato sequestrato durante un’incursione israeliana nelle città di Saida, a nord di Tulkarerm, il 22 aprile del 2005, con l’accusa di dare assistenza ai combattenti palestinesi.

Tali "accuse" non sono mai state provate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.