Giovane palestinese ucciso a colpi d’arma da fuoco dalle forze israeliane a Ramallah

Ramallah. Un giovane palestinese è stato ucciso mercoledì dall’occupazione israeliana durante gli scontri scoppiati all’ingresso nord della città di al-Bireh.

Ayser Mohammad Safi, 20 anni, studente dell’Università di Birzeit, residente nel campo di Jalazun, a nord della città di Ramallah, è morto dopo essere stato gravemente ferito da munizioni letali israeliane al collo.

Sono scoppiati scontri tra giovani palestinesi e le forze di occupazione, durante i quali le forze israeliane hanno sparato gas velenosi e bombe stordenti, che hanno provocato decine di soffocamenti.

(Fonti: Wafa, Quds News).

Traduzione per InfoPal di F.L.