'Giuramento di fedeltà a Israele ebraica', la condanna della Coalizione per la lotta al razzismo.

An-Nasira (Nazareth) – Infopal.  La “Coalizione per la lotta al razzismo” ha condannato la decisione del governo israeliano, che “distingue tra i richiedenti la cittadinanza sulla base della loro appartenenza etnica e religiosa”: un presupposto chiaramente “antidemocratico e razzista”.

La Coalizione, che raggruppa oltre venti associazioni umanitarie attive nei Territori occupati dal 1948 [Israele, ndr] più alcune personalità pubbliche, ha inoltre messo in guardia dall’”intensificarsi degli episodi di razzismo in Israele, che si riflettono anche nelle proposte di leggi razziste e discriminanti avanzate dai membri della Knesset”.

Ha poi ricordato che il razzismo nello Stato israeliano “non è limitato né all’aspetto etnico, né a un singolo gruppo”, ma può colpire tutti, “arabi ed ebrei”,e richiede quindi “a mobilitazione di ogni settore della società”perché venga combattuto ed estirpato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.