Gli ebrei israeliani non saranno più la maggioranza entro il 2015

Imemc. Il quotidiano israeliano Ha'aretz ha riportato recenti statistiche che rivelano come l'evoluzione demografica del paese muterà significativamente entro il 2015, quando la maggioranza ebraica sarà  bruscamente superata dai palestinesi.

Il giornale riporta – come appare dai dati ottenuti dall'Istituto di Statistica palestinese – che il numero di palestinesi nei Territori occupati è attualmente di 4,2 milioni: 2,6 vivono in Cisgiordania e 1,6 milioni nella Striscia di Gaza assediata.

Sono invece 1,4 milioni i palestinesi che vivono in Israele (Territori palestinesi occupati da Israele nel 1948, ndr). Ciò porta il numero totale dei palestinesi nella Palestina storica a 5,6 milioni.

Su un altro versante, statistiche israeliane rivelano invece che la popolazione di Israele è attualmente di 7,8 milioni: 5,9 milioni di ebrei, 1,6 milioni di palestinesi e 325mila i cittadini di altre nazionalità.
Le statistiche calcolano che entro il 2016 la popolazione ebraica sarà demograficamente uguale a quella palestinese (6,3 milioni di palestinesi e 6,3 milioni di ebrei).

Sempre secondo tali calcoli, entro il 2020 il numero di palestinesi avrà superato notevolmente quello dei cittadini ebrei, il numero di palestinesi di sarà 7,2 milioni, mentre la popolazione ebraica conterà 6,8 milioni di persone.

(Foto: Imemc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.