Gli Stati Uniti finanziano la vendita di jet F-35 a Israele

Press Tv. Israele ha firmato un contratto per l'acquisto di 20 stealth da combattimento  F-35  americani, un accordo che il regime di Tel Aviv vanta come “un evento di grande significato strategico e storico”.

Il direttore generale del ministero della Difesa di Tel Aviv, Udi Shani, ha firmato l’accordo, per un valore di circa 3 miliardi di dollari, durante una cerimonia svoltasi giovedì a New York. Secondo quanto riportato dal quotidiano israeliano Haaretz, “l’intero accordo sarà finanziato dall’esercito americano”.

In base all'accordo, Israele riceverà gli aerei d’attacco tra il 2015 e il 2017, a un prezzo di 96 milioni di dollari per veivolo, insieme a simulatori e pezzi di ricambio, per un totale di 2,75 miliardi di dollari. L’accordo, inoltre, garantisce al regime israeliano l’opzione di ordinare altri 75 jet.

“E’ un giorno importante per mantenere la superiorità militare di Israele nella regione, e ci aiuterà a far fronte alle sfide sia vicine che lontane”, ha affermato Shani, citato da Ynet, il sito web di informazione di Israele, subito dopo la cerimonia.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha accolto l'“acquisto”, affermando che si tratta di un fatto significativo al fine di rafforzare l’esercito israeliano.

L'accordo è giunto a meno di un mese di distanza dall'annuncio di Washington di piani per vendere all’Arabia Saudita 60 miliardi circa in armamenti e 84 aerei da caccia F-15.

Solitamente, gli ufficiali americani, prima di sottoscrivere qualsiasi contratto concernente la vendita di armi a un paese arabo, ottengono l'approvazione della potente lobby israeliana di Washington.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.