Gli Usa concedono a Israele il via libera per continuare nelle sue violazioni a Gerusalemme.

Il Comitato islamo-cristiano a Sostegno di Gerusalemme e dei Luoghi Santi ha accusato l’Amministrazione statunitense di offrire al governo di Netanyahu la garanzia di poter continuare a violare le proprietà arabe ed i Luoghi Santi di Gerusalemme.

Hasan Khater, Segretario generale del Comitato, ha detto che la posizione statunitense contraria agli insediamenti illegali e mirata a creare difficoltà ai leader israeliani è presto svanita nel nulla.

“Una volta che le pressioni degli Usa sono cessate, Israele ha ricominciato con le violazioni contro Gerusalemme ed i suoi abitanti”, ha affermato Khater.

“Gli Usa dimostrano, giorno dopo giorno, che non possono o non vogliono fermare le violazioni israeliani contro le persone, le loro proprietà e i loro Luoghi santi”.

Egli ha poi affermato che gli Usa si disinteressano completamente a cosa è accaduto di recente a Gerusalemme, trascurando i continui attacchi e le minacce contro i palestinesi.

“Decine di televisioni hanno ripreso i soldati israeliani mentre irrompevano nella Moschea al-Aqsa, inseguivano i fedeli e gli sparavano”, ha detto Khater. “Israele ha circondato la Moschea per una settimana, ha attaccato donne e bambini, mentre gli Usa non sono intervenuti, senza proferire parola”.

“Come reagirebbero gli Stati Uniti e il mondo intero se accadesse il contrario? Se gli arabi ed altre forze straniere colpissero dei fedeli ebrei sparando loro contro nei pressi di una sinagoga?”.

“Dove sono finiti i proclami su una Nuova Era? Dove sono finite le promesse di Obama, tra cui quelle di migliori relazioni col mondo arabo-islamico?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.